Elisa&Massimo

14 Lug

20110714

Descrizione:

Foglio A4, orientamento verticale, stampa laser a colori.

L’utilizzo di una stampante laser a colori ha garantito un’ottima qualità di stampa e una durevolezza dei colori eccezionale, giunti intatti fino ai nostri giorni.

Sono raffigurati i due sposi come due animaletti su cui è stata giustapposta la faccia sorridente dei nubendi.

Sotto, una scritta in carattere Comics Sans MS, maiuscolo forse bold, di colore marroncino, riportante le informazioni di prammatica.

Rinvenuto con protezione plastica rappresentata  da busta favorit. La busta favorit era orientata in modo errato (la fessura per l’introduzione del manufatto orientata verso l’alto, anziché verso il basso, come la logica direbbe per evitare l’ingresso di acqua), ma il nastro adesivo utilizzato per il fissaggio al supporto, molto abilmente, fungeva anche da chiusura sigillante superiore.

L’estrema professionalità del tutto era completata dall’apposizione di due graffette di fissaggio tra foglio stampato e favorit, inserite mediante un attrezzo magico denominato “pinzatrice”.

Probabilmente, come altri cartelli dell’epoca, era abbinato a un semplice foglio sottostante con freccia, andato perduto. Gli studiosi ipotizzano che i cartelli con la sola freccia fossero realizzati su supporti meno durevoli o addirittura privi della protezione plastica, il che spiegherebbe il loro dissolvimento nelle ere storiche intercorse.

Utilità/Leggibilità:

Ottima.

L’utilizzo dei colori, la scelta di un soggetto stilizzato, semplice e coloratissimo, nonché leggermente originale, garantisce ottima visibilità al cartello in generale e facile distinguibilità in particolare. Infatti, bisogna tenere conto che all’epoca moltissimi erano i matrimoni, altrettanti i cartelli come questo, il che vuol dire decine e decine di fogli A4 attaccati agli incroci, rotatorie, svincoli e diramazioni: distinguersi in mezzo a questa selva di simboli e indicazioni era la prima esigenza, e il reperto in oggetto probabilmente vi riusciva efficacemente.

Luogo del ritrovamento:

Appeso saldamente ad alcuni cartelli stradali di diramazione.

Da notare che il cartello in oggetto non oscurava né rendeva illeggibili le informazioni sottostanti, il che dimostra il senso civico di chi, sfidando le pattuglie della Polstrada e le ronde leghiste che battevano le campagne all’epoca, nottetempo appese il cartello.

Segni particolari:

Gli studiosi ancora si interrogano sull’identificazione e sul significato delle figure nere, gialle e blu che rappresentano l’elemento di spicco del reperto.

L’opinione corrente è che si tratti della stilizzazione di buffi animaletti volanti, denominati “api”, che si estinsero proprio all’inizio del III millennio d.C., a causa dell’inquinamento ambientale di cui le popolazioni dell’epoca amavano circondarsi. E’ questa un’interpetazione assai controversa, poiché è molto strano che codeste “api” si sposassero, e che praticassero addirittura la monogamia: è quindi improbabile che tali animaletti potessero essere portati a simboleggiare il matrimonio eterosessuale fra umani.

Una nuova e più plausibile spiegazione, emersa solo recentemente, è quella che identifica tali figure non già come la stilizzazione di “api” vere e proprie, ma come la rappresentazione  di due divinità incarnate sotto forma di ape: la femmina, sulla sinistra, quella in volo, sarebbe identificabile come “Ape Maia”, Dea della Bontà e Protettrice Contro La Ritenzione Idrica, e il maschio sulla destra sarebbe anche lui un Dio, uno Spirito o un altro personaggio mitologico, di cui però è andato dimenticato il nome esatto, perso ormai nelle nebbie del tempo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: