Marco & Stefania

26 Giu

Marco & Stefania

Descrizione

Foglio A4 verticale, rinvenuto senza favorit.

Un enorme cuoricione rosso, con incastonata la foto dei nubendi.

In alto, i nomi dei due fortunati, purtroppo il nome di lui prima del nome di lei. Ma quante volte dobbiamo dirlo che non sta bene?

In basso, la semplice epigrammmaticità delle scritte di prammatica: “sposi 2 giugno”. E bon.

Un cartello semplice, allegro, ben fatto.

Luogo del ritrovamento

Attaccato a un palo segnaletico, ad esso attaccato con scotch da pacchi sul retro, con la famosa tecnica del “rotolino”:

La “tecnica del rotolino” era un espediente tecnico raramente usato nell’affissione di questi cartelli, per motivi non molto chiari. Probabilmente solo pochi esperti erano in grado di eseguire il lavoro come si deve e quindi si preferiva soprassedere, piuttosto che chiamare un artigiano specializzato che avrebbe aggiunto costi aggiuntivi (e le spese del matrimonio a quell’epoca erano davvero esorbitanti).

Eppure, a raccontarla oggi, la “tecnica del rotolino” non sembra così difficile: si taglia un segmento di circa 10cm di nastro adesivo, si fanno sovrapporre due lembi estremi in modo da formare un anello adesivo all’esterno e non adesivo all’interno e vualà, ecco un sistema di fissaggio pulito ed essenziale.

Utilità/visibilità

Buona.

Di sicuro il cuoricione grosso e rosso si vede da distante, e quindi raggiunge il suo scopo di garantire riconoscibilità.

La bella foto contribuisce molto all’identificazione dell’evento pubblicizzato.

Assolutamente illeggibili le scritte.

Segni particolari

La foto dei due nubendi sorridenti ha una particolarità: la futura sposa si è sollevata gli occhiali da sole per mettersi in posa, il che denota buon gusto e intelligenza.

Non è infrequente, infatti, che in tali occasioni la gente si facesse la foto in primo piano anche con gli occhiali da sole, in modo da rendere completamente inutlie la foto stessa, visto che decadevano la riconoscibilità del soggetto ma soprattutto la visione dell’espressione degli occhi (una vecchia superstizione infatti diceva che “gli occhi sono lo specchio dell’anima”).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: